Un viaggio assolutamente reale ma nello stesso tempo senza strade predefinite e apparentemente senza meta. Stefania intervista Alessandro Antonucci, parlando di lui, della musica, il Tango e la pittura.

ET> Alessandro Antonucci, artista a tutto tondo, disinvolto in molteplici forme artistiche, pittura, musica, danza, teatro. Quale di queste ti regala, più delle altre, la possibilità di rappresentare te stesso?
 

AA> Nel mio caso essere artista non è una forma di vanto, una manifestazione del' ego, ma una pura e semplice realtà, personalmente definisco artista chi ha una particolare predisposizione naturale sia per per la danza, la musica suonata, l'arte, la cucina e una passione per filosofia e psicologia che sono molto correlati ad una spiccata sensibilità. Quindi la mia risposta è che c' è un pò di tutto in me, sia quando ballo, suono, dipingo o altro... tutto si fonde perchè tutto è collegato.

ET> Nei tuoi quadri è presente anche il Tango, quale emozione ti spinge a dipingerlo?
 

AA> Ho avuto il piacere di provare ad interpretare il tango dipingendolo su tela, una sensazione particolare unire l'immagine al movimento, il pennello danzava con il colore, creando qualcosa di figurativo ed astratto nello stesso momento.

ET> Esiste un contatto diretto tra Pittura e Musica?
 

AA> Pittura e Musica si intrecciano facendo l'amore... la mia sensazione è doppia ed uguale per entrambe le arti...una parte è tecnica e quindi consapevole e razionale, l'altra parte è istinto e passione ...è proprio questo il bello, rimanere concentrati e nello stesso tempo lasciare andare le emozioni, un mix che crea un grande piacere.

ET> Nell’immaginario collettivo, il colore che incarna il Tango è senza dubbio il rosso. Per un ballerino del tuo spessore e contemporaneamente pittore di alto calibro, che colore ha l’anima del Tango?
 

AA> Non riesco a definire un unico colore per rappresentare il tango, non è mai uguale, si diversifica in base all'umore, l'energia del luogo, la musica, la persona con la quale lo stai condividendo, userei assolutamente tutti i colori della tavolozza per dipingerlo.

ET> Quali saranno i tuoi futuri impegni e progetti artistici come ballerino?
 

AA> In futuro, in particolare stiamo programmando insieme al gruppo Flores De Alma e alla grandissima ballerina e coreografa Selene Gamba, uno spettacolo teatrale intitolato Buenos Aires Hoy Contemporary Tango, dove ci saranno, per l'appunto, molteplici manifestazioni artistiche e il tango sarà il tema principale, affiancato da musica, pittura, video, narrazione, introspezione e sarcasmo.

Più vicino a noi, Alessandro sarà uno degli interpreti presenti all'evento "Tango al Settecento", in programma a Presezzo (BG) l' 1 e 2 Ottobre 2016, nel quale proporrà insieme allo Staff di professionisti, un percorso di Tecnica Tematica e Percorsi Sensoriali legali al Tango Argentino. 

 

Guarda il nostro nuovo Evento!

 

it Italiano en English fr Français de Deutsch es Español
Iscriviti alla mia Newsletter!
  • Ricevi in anteprima le Offerte su tutti gli Eventi di Tango
  • Un solo invio al mese